Come realizzare un giardino o terrazzo su misura per te e la tua famiglia

I primi passi per iniziare a progettare il tuo spazio outdoor senza sbagliare e soddisfare i desideri e i bisogni tuoi e della tua famiglia.

I primi passi da compiere per iniziare bene l’opera!

Spesso i clienti con cui mi trovo a parlare durante il primo incontro hanno poche idee e ben confuse. Tirano fuori riviste patinate mostrandomi foto di giardini tra i più disparati e diversi fra loro, spesso non coerenti con lo spazio che hanno a disposizione, con il clima, con lo stile della casa o con il loro stile di vita (che si riflette sul tempo e sulla reale possibilità di seguire in prima persona la cura del verde).

Nella confusione, il rischio è di fare scelte che non rispondono ai reali bisogni, di farsi influenzare dalle mode, dai consigli di parenti e amici, per poi ritrovarsi in un ambiente che non si sente proprio e che non si riesce a gestire.

Quando il giardino non corrisponde ai tuoi desideri, alla tua personalità e al tuo stile di vita, inevitabilmente non sarà amato e sarà quindi progressivamente trascurato.

1. COMPILARE UNA LISTA DEI DESIDERI

Il primo passo da compiere è quello di compilare una “lista di desideri”, cioè scrivere tutto quello che vorremmo ci fosse: pranzo all’aperto, gazebo o pergola, barbecue, area giochi, solarium, area relax per leggere, riposare, ricevere amici e parenti, piscina, laghetto, orto, frutteto, spazi per animali (cani, gatti, animali da cortile ecc.), attrezzature per lo sport e il fitness, ecc.

La lista potrebbe essere infinita ma i desideri e i sogni devono fare i conti con la realtà. Il primo scontro è quello con lo spazio a disposizione: quanto è grande? che forma ha? quali sono i pregi e quali i difetti? Tra tutte le cose che vuoi, cosa può realmente ospitare? Ad esempio è inutile intestardirsi nel volere a tutti i costi una piscina se lo spazio è troppo piccolo o l’esposizione non è giusta!

2. FARE INDAGINI SUL CAMPO

La seconda cosa da fare è prendere una piantina della tua proprietà e se non ce l’hai puoi prendere un foglio semplice e disegnare la forma del tuo giardino con la posizione della casa, dell’ingresso pedonale e di quello carraio e di eventuali altri manufatti presenti. Non preoccuparti se non è preciso, questo foglio sarà più che altro un tuo diario dove annotare sensazioni, idee, spunti, promemoria.

E’ fondamentale, prima di iniziare a ideare il giardino, conoscere bene lo spazio, le sue caratteristiche dimensionali, di forma, ma anche di luce, di aria, di temperatura, le visuali ecc.

Bisogna andare fuori, andarci più e più volte, in diversi momenti della giornata, anche di sera.

Perlustra l’area in tutti i suoi angoli, prova a fermarti in diversi punti, osserva come gira il sole, come si muove l’aria, guardati intorno, allunga il tuo sguardo oltre la recinzione, guarda se ci sono delle belle viste da valorizzare oppure delle cose che vuoi mascherare (l’edificio confinante un po’ troppo invadente, la vista su un capannone, una fabbrica, un supermercato ecc.).

Prova a osservare il giardino da fuori, dalla strada, anche da lontano e da vari punti di vista: vedrai la tua casa con occhi diversi, scoprendone dei lati nascosti e sorprendenti.

Lascia che lo spazio ti parli e ti ispiri, prendi nota sul foglio delle sensazioni che provi durante queste passeggiate: saranno una fonte preziosissima di spunti per il progetto!

In particolare ti consiglio di annotare:

  • dove è il sole alla mattina e dove il pomeriggio, quali sono le zone che rimangono in ombra;
  • dove vuoi una schermatura per nascondere alla vista qualcosa di brutto o per avere maggiore privacy e dove invece vuoi avere libero sguardo;
  • se ci sono aree maggiormente esposte al vento e quali quelle più riparate che possono quindi essere utilizzate per posizionare l’area pranzo o l’area relax;
  • segnala la presenza sottoterra di manufatti quali: autorimesse interrate, cisterne, pozzi perdenti, fognatura ecc. In questi casi lo spessore del terreno è ridotto (come ad esempio sopra le solette dei box e di altri locali interrati) e non sarà possibile mettere a dimora grandi piante che hanno una zolla spessa e che richiedono maggiori profondità. Inoltre, in caso di servizi come fognatura, cisterne ecc., è meglio evitare di posizionarci sopra degli alberi le cui radici potrebbero generare problemi nel tempo e, soprattutto, è meglio lasciare libero lo spazio per eventuali interventi di manutenzione;
  • se ci sono alberi ad alto fusto o arbusti di pregio che vuoi conservare;
  • eventuali pendenze, rive, scarpate.

3. CONFRONTO E SELEZIONE

Analizzando la media dei giardini residenziali, soprattutto delle case di nuova costruzione, l’area da destinare al giardino è spesso piccola, è la parte che avanza dello spazio occupato dall’edificio. Anche la forma ne risente, il terreno disponibile è raramente una bella area piana di forma regolare e nella maggior parte dei casi sono dei stretti corridoi irregolari che girano intorno al fabbricato; tante volte ci si trova davanti a pendii scoscesi che collegano la casa posta più in alto rispetto al piano della strada e dell’ingresso. I nostri desideri e i nostri sogni devono venire a patti con Le caratteristiche dello spazio, non c’è altra soluzione!

Il terzo passo da compiere è quello di mettere a confronto la lista dei desideri con la mappa delle indagini sul campo: in base allo spazio a disposizione, individua le funzioni che sono di troppo, che non sono adeguate e che forse non sono così necessarie.

In base agli appunti che avrai annotato durante le indagini all’aperto, dovrebbe a questo punto essere semplice individuare quali sono i luoghi migliori per collocare l’area pranzo, l’angolo per riposare e leggere o per prendere il sole, la piscina, un bell’albero o una scultura, la casetta per gli attrezzi e l’orto, ecc. Ora sei pronto per progettare!

*****

Se stai per realizzare un nuovo giardino o terrazzo, o vuoi cambiare quello che hai già perché non ti piace più, prima di iniziare qualsiasi lavoro, leggi la mia guida “7 ERRORI DA EVITARE PER CREARE UN GIARDINO DI SUCCESSO”. 

Troverai contenuti utili sui problemi legati alla scelta delle piante e le loro dimensioni, lo stile da adottare e la manutenzione, il comfort degli spazi, la pianificazione dei lavori e la gestione del budget.

Non aspettare, scaricala subito, è GRATIS!!!

Se anche tu vuoi avere uno spazio outdoor bello, confortevole, facile da mantenere ma hai bisogno di una consulenza professionale per evitare di commettere errori che potrebbero costarti caro scrivimi senza impegno.

Contattami e valuteremo insieme come posso aiutarti!